.Formazione AMIANTO - CSA Training

Associazione Formatori/DocentiEsperti TecniciOperatori della Sicurezza sul LavoroAziende

Vai ai contenuti

.Formazione AMIANTO

Corsi / Formaz.
CORSO DI FORMAZIONE ADDETTI ALLA BONIFICA AMIANTO
      
Le attività di bonifica amianto devono essere affidate a personale qualificato adeguatamente informato sui rischi ed addestrato a lavorare in sicurezza.
Il Decreto Assessorato Sanità 22/12/2006, come modificato dal D.A. 22/07/2010 prevede l’obbligo di una specifica formazione per i lavoratori addetti
alle attività di rimozione, smaltimento e bonifica di manufatti contenenti amianto.
Il D.Lgs. 277/91, all’art. 26 stabilisce i contenuti minimi della formazione.
- Corsi di formazione operativi (ore 30) destinati ai lavoratori addetti alle attività di rimozione, smaltimento e bonifica di manufatti contenenti amianto;
- Corsi gestionali (ore 50) destinati ai responsabili tecnici che dirigono sul posto le suddette attività;
- Corsi di aggiornamento (ore 8). Ai sensi del Decreto 22 dicembre 2006 modificato dal D.A. 22/07/2010.
Programma Corso addetto operatore amianto (30 ore)
-Il corso è rivolto ai lavoratori addetti alle attività di rimozione, smaltimento e bonifica di manufatti contenenti amianto.
-Il corso è finalizzato soprattutto all'acquisizione di un'adeguata conoscenza sulla valutazione del rischio sanitario da esposizione all'amianto, nonché ad un corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale ed al rispetto delle procedure operative.
-Ai fini dell'ammissione al corso operativo è richiesto il possesso del diploma
di licenza elementare (scuola primaria di primo grado).
-La durata è prevista in 30 ore, da articolarsi in incontri di durata non superiore alle 8 ore giornaliere, comprendenti lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche.   
Limitatamente alla esercitazione pratica, il limite di ogni incontro è di 5 ore
-Programma didattico prevede lo svolgimento di una parte teorica, articolata in almeno 22 ore e di una parte pratica di almeno 8 ore:
La parte teorica dovrà sviluppare i seguenti argomenti:   Normativa (4 ore)  Concetti generali sulla tutela della salute e sui rischi lavorativi.  Aspetti generali sugli obblighi, i diritti e i doveri dei lavoratori.  Evoluzione della normativa in materia, con particolare riguardo al ruolo di tutela attiva dei lavoratori.  Legislazione specifica sull'amianto.  Organi di vigilanza e controllo.  Tutela assicurativa, statistiche e registro infortuni.   Caratteristiche e rischi dell'amianto (4 ore)  Caratteristiche dell'amianto, proprietà fisiche e tecnologiche (proprietà di sfaldamento e concetto di "respirabilità" in rapporto alle dimensioni delle fibre).  Tipi di prodotti e materiali che possono contenere amianto.  Proprietà dell'amianto ed effetti sulla salute umana, incluso l'effetto sinergico del tabagismo.  Rischio amianto e patologia da esposizione a fibre di amianto.  Rischio specifico e conoscenza sui dispositivi di protezione individuale (DPI in particolare respiratori).  Valore limite e monitoraggio ambientale.
Conoscenza e significati degli accertamenti sanitari preventivi e periodici degli esposti ad amianto (sorveglianza sanitaria nei lavoratori esposti). Rischi e prevenzione in cantiere (6 ore)  Rischi generici e misure di prevenzione connessi con la specifica attività nei cantieri di bonifica con particolare riguardo a cadute dall'alto, incendi, elettricità.  Misure di sicurezza nell'uso di opere provvisionali (ponteggi, trabattelli, etc.) e sistemi anticaduta.  Rischi specifici da amianto e misure per la prevenzione per il rischio specifico.  Dispositivi di protezione individuale (DPI in particolare respiratori ed abbigliamento specifico): scelta, corretto impiego, limiti e modalità di pulitura.  Procedure di emergenza.   Trattamento materiali compatti (2 ore)  Trattamento dei materiali compatti (cemento amianto, vinil amianto).  Procedure di rimozione, deposito, confezionamento e procedure di decontaminazione di materiali e persone.  Scelta ed utilizzo delle tecniche di glove‐bag, procedure operative e decontaminazione di materiali e persone.   Trattamento materiali friabili (4 ore)  Strumenti ed attività per la sicurezza in cantiere.  Predisposizione dei locali da bonificare ed allestimento aree di decontaminazione, confinamento statico e dinamico.  Utilizzo di filtri, estrattori d'aria, cabine di decontaminazione.  Percorsi del personale e dei materiali.  Trattamento dei materiali.  Decontaminazione dei DPI e delle attrezzature.  Criteri di restituibilità dei locali bonificati.   Modalità di smaltimento dei rifiuti (2 ore)  Classificazione dei rifiuti in relazione alla loro tipologia.  Modalità corrette per il trasporto dei rifiuti.  Smaltimento in discarica.  Conoscenza dei siti adibiti a discarica nella Regione La parte pratica prevederà simulazioni ed esercitazioni per un totale di 8 ore da effettuare presso una ricostruzione fedele (cantiere scuola) o presso un cantiere sui seguenti aspetti:  Simulazione di attività di bonifica in cantiere comprendente rimozione, smaltimento di materiali contenenti amianto in matrice compatta e friabile;  Prove pratiche di utilizzo e pulitura dei DPI e delle attrezzature;  Prove pratiche relative ai sistemi di sicurezza;  Esercitazione sui percorsi da seguire all'interno delle unità di decontaminazione;  Simulazione delle procedure da mettere in atto in caso di emergenze.
Ammissione all'esame finale di verifica dovrà essere necessaria la presenza dei discenti ad almeno l' 90% delle ore previste.
La verifica finale del grado di acquisizione delle conoscenze di merito sui rispettivi programmi svolti e del grado di formazione raggiunto sulla sicurezza e prevenzione del rischio sanitario da esposizione all'amianto, verrà effettuata, ai fini del rilascio dell'attestato di abilitazione, da una commissione esaminatrice così composta:
‐  dal dirigente responsabile del servizio n. 1 igiene pubblica dipartimento attività sanitarie ed osservatorio epidemiologico ‐ servizio 3 ‐ tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o suo delegato, con funzioni di presidente; ‐ dal direttore del corso, componente; ‐ da n. 2 docenti del corso rispettivamente, uno per la parte teorica ed uno per la parte pratica, componenti; ‐ da un rappresentante dello S.Pre.S.A.L, con qualifica non inferiore a dirigente del ruolo sanitario o professionale, componente; ‐ da un dirigente medico dell'ufficio periferico INAIL competente per territorio, componente.
L'esame si intende superato con il conseguimento di un giudizio di idoneità per entrambe le prove.
Superamento dell'esame, verrà rilasciato attestato di abilitazione, firmato dal presidente della commissione esaminatrice e dal direttore del corso con validità quinquennale.
Aggiornamento per lavoratori addetti alle attività di rimozione, smaltimento e bonifica di manufatti contenenti amianto e per tecnici
che dirigono sul posto le suddette attività (8 ore).
Il corso è rivolto ai lavoratori addetti alle attività di rimozione, smaltimento e bonifica di manufatti contenenti amianto e ai tecnici che dirigono sul posto le suddette attività, in possesso degli attestati di abilitazione.
Obiettivo il richiamo è l'aggiornamento al corso di abilitazione.
Ammissione al corso è richiesto il possesso degli attestati di abilitazione.  
La durata minima è prevista in 8 ore in adempimento agli obblighi di formazione periodica di cui all'art. 37, 6° comma, del decreto legislativo n. 81/08, dunque da ripetersi entro i 5 anni dalla data di rilascio.
Per l'ammissione all'esame finale di verifica dovrà essere necessaria la presenza dei discenti ad almeno l'80% delle ore previste. La verifica finale del grado di acquisizione delle conoscenze di merito sui rispettivi programmi svolti e del grado di formazione raggiunto sulla sicurezza e prevenzione del rischio sanitario da esposizione all'amianto, verrà effettuata, ai fini del rilascio dell'attestato di abilitazione, da una commissione esaminatrice così composta: ‐  dal dirigente responsabile del servizio n. 1 igiene pubblica dipartimento attività sanitarie ed osservatorio epidemiologico ‐ servizio 3 ‐ tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o suo delegato, con funzioni di presidente; ‐ dal direttore del corso, componente; ‐ da n. 2 docenti del corso rispettivamente, uno per la parte teorica ed uno per la parte pratica, componenti; ‐ da un rappresentante dello S.Pre.S.A.L, con qualifica non inferiore a dirigente del ruolo sanitario o professionale, componente;
‐ da un dirigente medico dell'ufficio periferico INAIL competente per territorio, componente. L'esame si intende superato con il conseguimento di un giudizio di idoneità per entrambe le prove.
Programma Corso gestionale amianto (50 ore)
Il corso è rivolto a Responsabili tecnici che dirigono sul posto le attività di rimozione, smaltimento e bonifica di manufatti contenenti amianto.
Il corso forma la figura del coordinatore delle attività di rimozione, bonifica e smaltimento di materiali contenenti amianto e di manufatti coibentati con materiale contenente amianto, comprese le procedure organizzative e di coordinamento per
il conferimento in discarica.
Ai fini dell'ammissione al corso gestionale è richiesto il possesso del diploma di licenza media inferiore (scuola primaria di secondo grado).
La durata minima è prevista in 50 ore, durata non superiore alle 8 ore giornaliere, comprendenti lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche. Limitatamente alla esercitazione pratica, il limite di ogni incontro è di 5 ore.
Il programma didattico prevede lo svolgimento di una parte teorica, articolata in almeno 40 ore e di una parte pratica di almeno 10 ore.
La parte teorica dovrà sviluppare i seguenti argomenti: Normativo (6 ore)
 Quadro normativo generale ed evoluzione storica sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, con particolare riferimento al decreto legislativo n. 81/08 e successive modifiche ed integrazioni;  Decreto Assessoriale 22 Dicembre 2006 modificato dal D.A. 22/07/2010 e Circolare n.1309 del 11 novembre 2013.  Conoscenza delle modalità di valutazione del rischio e della proporzionalità tra livello di rischio e procedure di sicurezza.  Concetti generali di prevenzione con particolare riferimento al ruolo, obblighi, responsabilità
e funzioni degli addetti aziendali della prevenzione.  Rapporti con gli organi di vigilanza.  Aspetti fondamentali della normativa sull'amianto.  Evoluzione scientifica e tecnologica sul divieto e commercializzazione dell'amianto. Caratteristiche dell'amianto e rischi connessi con l'esposizione (6 ore)
 Caratteristiche dell'amianto, proprietà fisiche e tecnologiche (con particolare riguardo a sfaldamento e “respirabilità").  Tipi di prodotti e materiali che possono contenere amianto.  Proprietà dell'amianto ed effetti sulla salute umana, incluso l'effetto sinergico del tabagismo.  Patologia da esposizione a fibre di amianto.
 Valore limite e monitoraggio ambientale.  Sorveglianza sanitaria nei lavoratori esposti, anche in relazione alla cessazione dell'esposizione.  Dati epidemiologici sull'esposizione specie in ambito regionale.
Rischi e prevenzione in cantiere (6 ore)  Rischi generici connessi con la specifica attività nei cantieri di bonifica (cadute dall'alto, incendi, elettricità, etc.) e misure di prevenzione.  Valutazione della calpestabilità delle coperture e misure da adottare.  Modalità di allestimento e utilizzo corretto di ponteggi, parapetti, impianti di sollevamento, reti a caduta, etc.  Rischi specifici da amianto e misure per la prevenzione.  Scelta, corretto impiego, limiti e modalità di pulitura dei dispositivi di protezione individuale (DPI in particolare respiratori ed abbigliamento), nonché delle attrezzature utilizzate in cantiere.  Procedure di emergenza.  
Trattamento e procedure di sicurezza nelle lavorazioni su materiali compatti (6 ore)  I cantieri per la lavorazione di materiali compatti.  Procedure di rimozione, incapsulamento e confinamento di materiali in cemento amianto e vinil amianto.  Deposito, confezionamento dei rifiuti e loro smaltimento.  Scelta di utilizzo della tecnica del glove‐bag, decoibentazione e procedure operative, modalità di smaltimento e conferimento dei rifiuti e metodi di decontaminazione.
 Trattamento di decontaminazione di materiali e persone.  
Trattamento e procedure di sicurezza nelle lavorazioni su materiali friabili (6 ore)  Predisposizione dei locali da bonificare, allestimento della zona confinata e delle aree di decontaminazione del personale e dei materiali.
 Confinamento statico e dinamico, sistemi di controllo.  Utilizzo e gestione di aspiratori con filtro assoluto e di estrattori d'aria.  Modalità di posizionamento
degli estrattori d'aria ed attuazione del confinamento dinamico.  Montaggio ed uso della cabina di decontaminazione.  Percorsi differenziati per personale e materiali contaminati.  Trattamento preliminare, tecniche di imbibizione del materiale, rimozione, confezionamento e decontaminazione.  Deposito e confezionamento
dei rifiuti sino al loro conferimento in discarica.  Procedure di accesso e vestizione, sistemi di decontaminazione.  
Pianificazione e gestione in sicurezza delle attività di bonifica (6 ore)
 Gestione della sicurezza in un cantiere di bonifica.  Monitoraggio dell'inquinamento ambientale da amianto e della tenuta dei confinamento.
 Procedure e campionamento per analisi (MOC e SEM).  Redazione di un piano
di lavoro (art. 34, decreto legislativo n. 277/91) e controllo sulla corretta attuazione in corso d'opera.  Procedure per la restituzione di locali bonificati.  Prevenzione
e gestione di incidenti e situazioni d'emergenza.
Gestione dei rifiuti (4 ore)  Classificazione dei rifiuti.  Procedure per lo smaltimento.  Trasporto e conferimento in discarica La parte pratica prevederà simulazioni ed esercitazioni per un totale di 10 ore da effettuare presso una ricostruzione fedele (cantiere scuola) o presso un cantiere sui seguenti aspetti:
 Predisposizione di un piano di lavoro.  Criteri di scelta dei sistemi di bonifica e di valutazione delle situazioni di rischio.  Criteri metodologici per l'attuazione delle norme sulla prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali in cantiere.
 Procedure di lavoro e coordinamento nelle attività di bonifica, manutenzione, controllo e smaltimento.  Addestramento al corretto utilizzo di attrezzature di prevenzione e controllo.  Utilizzo dei DPI: manutenzione e pulitura, controllo ed addestramento dei lavoratori al loro impiego.  Metodiche di isolamento e ventilazione nell'allestimento dei cantieri.  Procedure nelle situazioni di emergenza; misure antinfortunistiche.  Metodi di restituibilità di aree, edifici, impianti e mezzi bonificati.  Gestione del corretto smaltimento dei rifiuti.
Ammissione all'esame finale di verifica dovrà essere necessaria la presenza dei discenti ad almeno l'90% delle ore previste.
La verifica finale del grado di acquisizione delle conoscenze di merito sui rispettivi programmi svolti e del grado di formazione raggiunto sulla sicurezza e prevenzione del rischio sanitario da esposizione all'amianto, verrà effettuata, ai fini del rilascio dell'attestato di abilitazione, da una commissione esaminatrice così composta: ‐  dal dirigente responsabile del servizio n. 1 igiene pubblica dipartimento attività sanitarie ed osservatorio epidemiologico ‐ servizio 3 ‐ tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o suo delegato, con funzioni di presidente; ‐ dal direttore del corso, componente; ‐ da n. 2 docenti del corso rispettivamente, uno per la parte teorica ed uno per la parte pratica, componenti; ‐ da un rappresentante dello S.Pre.S.A.L, con qualifica non inferiore a dirigente del ruolo sanitario o professionale, componente; ‐ da un dirigente medico dell'ufficio periferico INAIL competente per territorio, componente. L'esame si intende superato con il conseguimento di un giudizio di idoneità per entrambe le prove.
A seguito del superamento dell'esame, verrà rilasciato attestato, firmato dal presidente della commissione esaminatrice e dal direttore del corso.
  • . . . Ass. CSA Training                                                                                                                                                                                       segreteria:   Torrenova (ME)     Tel.: +39    0941526117

                                                                                                                                                                                                                                                        Roma (RM)    Tel.:  +39   06 21119743
Copyright 2014 CSA Training.it                                 e-mail:  info@csatraining.it       csatraining.info@gmail.com    www.csatraining.it                                                                                                       Port.le: +39   3312799467

Torna ai contenuti