Info-News - CSA Training

Associazione Formatori/DocentiEsperti TecniciOperatori della Sicurezza sul LavoroAziende

Vai ai contenuti

Bando fondo perduto -Pescatori

CSA Training
Pubblicato da in Incentivi · 3 Maggio 2017
             SALUTE E SICUREZZA
INTERVENTI PER MIGLIORARE LE CONDIZIONI  DI IGIENE, SALUTE, SICUREZZA E LAVORO DEI PESCATORI
I SOGGETTI DESTINATARI DEI CONTRIBUTI
-Pescatori;
- armatori di imbarcazioni da pesca;
- proprietari di imbarcazioni da pesca;
possedenti  un'imbarcazione da pesca regolarmente iscritta nel Registro comunitario nonché in uno dei Compartimenti marittimi siciliani.
L’armatore dell’imbarcazione deve essere iscritto nel Registro delle Imprese di Pesca in possesso di regolare licenza per uno o più sistemi di pesca.
Il natante, oggetto di richiesta di finanziamento, deve rispettare le seguenti condizioni:
- rispettare la normativa sulla sicurezza e igiene sul lavoro;
- non è in disarmo da più di dodici mesi, calcolati dal momento della presentazione della domanda,tranne nel caso di danneggiamento dell’imbarcazione per avverse condizioni meteo marine o cause non ascrivibili alla volontà dell’imprenditore, documentate dalla stessa Autorità marittima;
Il richiedente deve essere in regola con il pagamento dei contributi previdenziali ,non aver riportato condanne  né essere in stato di fallimento  liquidazione, amministrazione controllata, concordato preventivo, cessazione d'attività o in ogni altra situazione analoga risultante da una procedura della stessa natura.
Il richiedente non deve inoltre aver commesso violazioni o infrazioni gravi.

PROGETTI AMMESSI A CONTRIBUTO
Investimenti realizzati a bordo o destinati a singole attrezzature, a condizione che tali
investimenti vadano al di là dei requisiti imposti dal diritto dell’Unione o dello Stato Membro in materia di igiene, salute, sicurezza e dei pescatori.
Il progetto finanziato deve essere completato entro 12 mesi a decorrere dalla data di notifica del provvedimento di concessione.
Il proprietario di un peschereccio che ha beneficiato di un aiuto di cui alla presente misura, è obbligato a non trasferire tale peschereccio al di fuori dell’Unione almeno nei cinque anni successivi alla data del pagamento effettivo di tale aiuto al beneficiario.

AMMONTARE DEL CONTRIBUTO  
Pescherecci della pesca costiera artigianale          80% del progetto
Altri pescherecci                                                    50% del progetto
L'ammontare massimo del contributo pubblico concedibile è quello di seguito indicato per tipologia di imbarcazione, in termini di lunghezza fuori tutto1 (lft):
- € 20.000 massimo per imbarcazioni di lft inferiore a 12 metri;
- € 50.000 massimo per imbarcazioni di lft da 12 a 24 metri;
-€ 75.000 massimo per imbarcazioni di lft) maggiore di 24 metri

Può essere richiesta un’anticipazione fino a un massimo pari al 40% del contributo pubblico totale concesso.
Tale anticipo è concesso entro 9 mesi dalla data di trasmissione del provvedimento di concessione del finanziamento a seguito di formale richiesta corredata da dichiarazione di inizio attività e polizza fideiussoria pari al 100% dell’anticipo richiesto. Le garanzie dovranno essere stipulate con istituti bancari o con imprese di assicurazione autorizzate.

SPESE AMMISSIBILI
Sono finanziate spese per migliorare la  sicurezza, la salute,l’igiene e le condizioni di lavoro come:
analisi e valutazione dei rischi per individuare i rischi che incombono sui pescatori sia in porto
sia in navigazione, al fine di adottare misure atte a prevenirli o attenuarli;guide e manuali per migliorare le condizioni di lavoro a bordo;zattere di salvataggio;
dotazione di guide e manuali per migliorare la salute a bordo;campagne d'informazione per migliorare la salute a bordo;guide e manuali per migliorare l'igiene a bordo, compresi software;
localizzatori personali satellitari quali radio boe di localizzazione di sinistri, eventualmente integrati nei giubbotti di salvataggio e negli abiti da lavoro dei pescatori; dispositivi individuali di galleggiamento, in particolare tute da immersione o tute di sopravvivenza, salvagenti anulari e giubbotti di salvataggio;segnali di soccorso;sistemi di recupero dell'uomo in mare;
apparecchiature antincendio quali estintori, coperte antifiamma, rivelatori d'incendio e di fumo, respiratori;apparecchiature per comunicazioni via radio e via satellite;
armamento necessario a migliorare la sicurezza sul ponte; acquisto e installazione di cassette di pronto soccorso; acquisto di medicinali e dispositivi per cure urgenti a bordo;
servizi igienico-sanitari quali gabinetti e lavabi;impianti di cucina e cambuse;depuratori per la produzione di acqua potabile;attrezzi per la pulizia ai fini del mantenimento delle condizioni igieniche a bordo;parapetti e ringhiere del ponte;strutture di riparo del ponte e ammodernamento delle cabine per il riparo dalle intemperie; attrezzature per diminuire la movimentazione manuale di carichi pesanti, escluse le macchine direttamente connesse alle operazioni di pesca quali i verricelli;vernici antiscivolo e stuoie di gomma antiscivolo;abiti da lavoro e equipaggiamento di sicurezza, quali calzature di sicurezza impermeabili,dispositivi di protezione degli occhi e dell’apparato respiratorio, guanti protettivi e caschi, o equipaggiamento protettivo anticaduta; segnali di emergenza e di allarme di sicurezza e altre.
-le spese devono essere effettivamente sostenute dal beneficiario e comprovate da fatture quietanzate;
-In casi debitamente giustificati, le spese saranno ritenute ammissibili se sarà presentata idonea documentazione che assicuri una ragionevole garanzia che la spesa pertinente all’operazione selezionata sia stata effettivamente sostenuta.

Inoltre, sono ritenute ammissibili:

a)l’imposta sul valore aggiunto (IVA), ai sensi dell’art. 69, par. 3, lettera c) del Reg. n.1303/2013 è una spesa ammissibile se realmente e definitivamente sostenuta dal beneficiario solo se questa non sia recuperabile, nel rispetto della normativa nazionale di riferimento;
b) le spese generali ammissibili nel limite massimo del 12% del totale delle spese perl’investimento ammissibile a finanziamento, se sono collegate all’operazione finanziata e necessarie per la sua preparazione ed esecuzione

LA DOMANDA  
Presentabile fino alle ore 14,00 del 30/06/2017 già completa  degli allegati previsti.
Farà fede esclusivamente la data e l’ora di arrivo e pertanto sarà ininfluente la data e l’ora di spedizione e non farà fede il timbro postale. Ai fini dell’accertamento del termine di presentazione, farà fede il timbro del protocollo che sarà apposto nel plico, con l’attestazione del giorno e dell’ora di arrivo.
Il termine di presentazione delle istanze è perentorio. Non saranno prese in considerazione le istanze e la documentazione sostitutiva, aggiuntiva o integrativa che perverranno oltre il termine fissato.




Nessun commento
Torna ai contenuti