News CSA Training - CSA Training

Associazione Formatori/DocentiEsperti TecniciOperatori della Sicurezza sul LavoroAziende

Vai ai contenuti

CERTIFICAZIONE MALATTIA E VISITE MEDICHE DI CONTROLLO

CSA Training
Pubblicato da in Medicina/Primo Soccorso · 3 Agosto 2018
Il 26 luglio 2018 l’INPS ha pubblicato una guida sulle visite mediche fiscali, certificati telematici o cartacei, reperibilità e differenze tra pubblico e privato.
La guida descrive in maniera dettagliata, cosa accade in caso di malattia ossia “infermità che determina un’incapacità temporanea al suo specifico lavoro”, dove sarà il medico curante a redigere l’apposito certificato di malattia e trasmetterlo all’INPS con modalità telematica nell’immediatezza o tutto al più il giorno dopo quando la visita è avvenuta al domicilio.
Anche il medico libero professionista, può rilasciare nei casi previsti  dalla legge, un certificato di malattia telematico, poiché dispone delle credenziali di accesso al servizio.
Se nei giorni prefestivi e festivi ci fosse l’emergenza di continuità della malattia, ci si potrà rivolgere al pronto soccorso o circolari ricorrenti.
Il lavoratore può verificare i dati del certificato quali dati anagrafici e indirizzo reperibilità, o annotare il numeri di protocollo nel caso in cui volesse verificare la trasmissione del documento attraverso il sito dell’INPS accedendo con codice fiscale o pin.
Il certificato ha validità il giorno stesso del rilascio, i giorni precedenti non sono giustificati.    
Per quanto concerne le visite fiscali, vengono riportate nel dettaglio le fasce orario per pubblici e privati:
PRIVATO : ore 10:00 – 12:00 / ore 17:00 – 19:00
PUBBLICO: ore 09:00 – 13:00 / ore 15:00 – 18:00.
Nel caso di infortunio sul lavoro o malattia professionale (anche quando sia ancora in corso l’istruttoria) non possono essere disposte visite di controllo da parte dell’INPS per non interferire nell’attività di competenza.



Nessun commento
Torna ai contenuti