News CSA Training - CSA Training

Associazione Formatori/DocentiEsperti TecniciOperatori della Sicurezza sul LavoroAziende

Vai ai contenuti

Circolazione su strada di carrelli per brevi e saltuari spostamenti a vuoto o a carico.

CSA Training
Pubblicato da in Attrezzature/Macchinari · 11 Luglio 2014

Il Ministero dei Trasporti ha pubblicato alcuni chiarimenti in merito alle nuove disposizioni previste dal codice della strada, riguardante la circolazione su strada di carrelli per brevi e saltuari spostamenti a vuoto o a carico.
Con la pubblicazione di tali chiarimenti, vengono abrogate le disposizioni impartite con la Circolare prot. n. 14906 del 10.06.2013 e con la Circolare 26363/DIV3/ C del 25.10.2013 che imponevano apposita immatricolazione del carrello alla stregua di “macchina operatrice” ai sensi del codice della strada. Con le nuove disposizioni i carrelli elevatori, trasportatori o trattori, non immatricolati e sprovvisti di carta di circolazione in quanto destinati ad operare prevalentemente all’interno di stabilimenti, magazzini, depositi ed aree aeroportuali, per poter collegare più reparti dei medesimi ovvero per poter provvedere ad operazioni di carico e scarico, possono effettuare nuovamente su strada brevi e saltuari spostamenti a vuoto o a pieno carico nel rispetto di specifiche condizioni (disponibilità di scheda tecnica del macchinario, dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione, pannelli retroriflettenti, dispositivo retrovisore, oltre ad altri accessori e certificazioni).
In ultimo il Mistero dispone che venga nuovamente richiesta all’Ufficio motorizzazione civile l’autorizzazione alla circolazione saltuaria del carrello. Restano in vigore le autorizzazioni alla circolazione già rilasciate in conformità al decreto del Ministero dei Trasporti del 28 dicembre 1989, ed è consentita la proroga della loro validità, con le medesime modalità in vigore all’atto della precedente autorizzazione, purché la stessa non sia scaduta in data antecedente al 31/12/2007.

Visiona la nuova circolare ministeriale di chiarimento




Nessun commento
Torna ai contenuti