Info-News - CSA Training

Associazione Formatori/DocentiEsperti TecniciOperatori della Sicurezza sul LavoroAziende

Vai ai contenuti

MIPAAF: controlli sulle imprese agricole ed istituzione del Registro unico dei controlli.

CSA Training
Pubblicato da in Agricoltura · 7 Settembre 2014

MIPAAF: disposizioni in materia di controlli sulle imprese agricole ed
istituzione del
Registro unico dei controlli.
L’Ispettorato Centrale della Tutela Qualità e Repressione Frodi dei Prodotti Agro-alimentari comunica le principali novità introdotte dalla legge n.116/2014, in riferimento all’art. 1 che delinea  i controlli ispettivi nei confronti delle imprese agricole debbano essere effettuati dagli organi di vigilanza in modo coordinato e riportandone gli esiti in appositi verbali.    Gli adempimenti compiuti dalle imprese agricole sui quali sono stati effettuati i controlli non potranno essere contestati in successive ispezioni sulle stesse annualità, salvo comportamenti omissivi dell’imprenditore agricolo.
Viene anche istituito il “Registro unico dei controlli” , in cui dovranno essere inseriti i dati relativi ai controlli svolti sia da organi di polizia e vigilanza, sia da organismi privati autorizzati.
I dati raccolti dovranno essere resi disponibili per via telematica e rendicontati annualmente.
Viene inoltre introdotto e potenziato l’istituto della diffida, da applicare in caso di violazioni - accertate per la prima volta e sanabili - di norme in materia agroalimentare per le quali sia prevista la sola sanzione pecuniaria. L’impresa interessata avrà 20 giorni dalla notifica per sanare le violazioni, prima che queste vengano contestate formalmente. Per le sanzioni pecuniarie l’importo è ridotto del 30% se il pagamento viene effettuato entro 5 giorni dalla contestazione o, in caso di violazioni contestate prima del 25 giugno scorso, se viene effettuato e trasmesso entro 30 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione (21 agosto u.s.) . Alcuni provvedimenti, poi, sono finalizzati a rendere più
semplice l’attività di controllo presso le imprese agricole, come la dematerializzazione dei registri di carico e scarico di numerosi prodotti, consentendo agli organi di controllo la loro consultazione a distanza. Si introducono anche semplificazioni delle tecniche del settore vitivinicolo e misure sanzionatorie in caso di violazione delle prescrizioni per la produzione di Mozzarella di Bufala Campana DOP e la tracciabilità del latte di bufala.




Nessun commento
Torna ai contenuti