.DECRETO “SOSTEGNI” 19 Marzo 2021 - Associazione CSA Training

Associazione Formatori/DocentiEsperti TecniciOperatori della Sicurezza sul LavoroAziende

Vai ai contenuti

.DECRETO “SOSTEGNI” 19 Marzo 2021

R. Biologico Covid-19
Consiglio dei Ministri n. 8    19 Marzo 2021  >  Misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici,
                                   di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID-19 (decreto-legge)
Gli interventi previsti si articolano in 5 ambiti principali:     -sostegno alle imprese e agli operatori del terzo settore;         -lavoro e contrasto alla povertà;
                                                                                              -salute e sicurezza;       -sostegno agli enti territoriali;        -ulteriori interventi settoriali.
Si prevede un contributo a fondo perduto per i soggetti titolari di partita IVA che svolgono attività d’impresa, arte o professione, nonché per gli enti non commerciali e del terzo settore, senza più alcuna limitazione settoriale o vincolo di classificazione delle attività economiche interessate.
Potranno presentare richiesta per questi sostegni i soggetti che abbiano subito perdite di fatturato, tra il 2019 e il 2020, pari ad almeno il 30 per cento, calcolato sul valore medio mensile.
Il contributo a fondo perduto per imprese e professionisti che nel 2020 hanno perso almeno il 30% del fatturato medio mensile rispetto al 2019, percentuale del calo di fatturato medio mensile registrato nel 2020 rispetto al 2019
Cinque fasce di ristoro basate sul fatturato 2019:
60% della perdita media mensile per fatturati inferiori a 100.000 €
50% per fatturati fra 100.000 e 400.000 €
40% per fatturati fra 400.000 e 1 milione di €
30% per fatturati fra 1 e 5 milioni di €
20% per fatturati fra 5 e 10 milioni di €
Gli aiuti saranno compresi fra un minimo di 1.000 € per le persone fisiche , 2.000 € per le persone giuridiche e un massimo di 150.000 € per beneficiario anche le start up potranno accedere ai ristori.
Il contributo potrà essere erogato tramite bonifico bancario direttamente sul conto corrente intestato al beneficiario o come credito d'imposta, da utilizzare esclusivamente in compensazione.
Per il sostegno alle attività d’impresa di specifici settori, sono inoltre previsti:
  • un Fondo per il turismo invernale;
  • l’aumento da 1 a 2,5 miliardi dello stanziamento per il Fondo per l’esonero dai contributi previdenziali per autonomi e professionisti;
  • la proroga del periodo di sospensione delle attività dell'agente della riscossione fino al 30 aprile 2021.
Per il sostegno alle imprese, è inoltre previsto un intervento diretto a ridurre i costi delle bollette elettriche.


Misure fiscali
- Cancellazione delle cartelle esattoriali fino a 5.000 €
del periodo 2000 / 2010 per i soggetti con reddito inferiore a 30.000 €
- Definizione agevolata degli avvisi bonari sui periodi di imposta 2017 e 2018 per i soggetti che hanno subito un calo del volume d’affari del 30% rispetto al 2019
- Proroga della sospensione delle attività di riscossione coattiva fino al 30 aprile
Lavoro e contrasto alla povertà
In tale ambito, il decreto prevede:
  • la proroga del blocco dei licenziamenti fino al 30 giugno 2021;
  • la proroga della Cassa integrazione guadagni
  • il rifinanziamento, per 400 milioni di euro, del Fondo sociale per occupazione e formazione;
  • una indennità di 2.400 euro per i lavoratori stagionali e a tempo determinato e di importo variabile tra i 1.200 e i 3.600 euro per i lavoratori sportivi;
  • il rifinanziamento nella misura di 1 miliardo di euro, del fondo per il Reddito di Cittadinanza, al fine di tenere conto dell’aumento delle domande;
  • il rinnovo, per ulteriori tre mensilità, del Reddito di emergenza e l’ampliamento della platea dei potenziali beneficiari;
  • l’incremento di 100 milioni di euro del Fondo straordinario per il sostegno degli enti del terzo settore;
  • la proroga degli interventi per i lavoratori in condizioni di fragilità.
Altre politiche per le imprese e i lavoratori autonomi
Esonero dei contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai professionisti che nel 2020 hanno subito
un calo del reddito superiore al 33% rispetto al 2019
Fondo da 700 milioni per il sostegno alla filiera della montagna , con una quota destinata ai maestri di sci
Ulteriori interventi per i settori gravemente colpiti:
fiere, manifestazioni fieristiche internazionali e congressi
cultura e spettacolo, mostre e musei
matrimoni ed eventi privati
attività commerciali o di ristorazione nei centri storici
filiere dell’ agricoltura , della pesca e dell’ acquacoltura
Protezione dei lavoratori
Sostegno al reddito dei lavoratori
Cassa integrazione ordinaria senza contributi addizionali è prorogata fino al 30 giugno 2021
Cassa integrazione in deroga e assegno ordinario legati all’emergenza « Covid » fino al 31 dicembre 2021
Proroga della cassa integrazione salariale per operai agricoli per un massimo di 120 giorni fino al 31 dicembre 2021.
Blocco dei licenziamenti prorogato fino:
al 30 giugno 2021 per i lavoratori delle aziende che dispongono di CIG ordinaria e CIG straordinaria (soprattutto industria e agricoltura)
al 31 ottobre 2021 per i lavoratori delle aziende coperte da strumenti in deroga (soprattutto terziario)
Torna ai contenuti