Info-News - Associazione CSA Training

Associazione Formatori/DocentiEsperti TecniciOperatori della Sicurezza sul LavoroAziende

Vai ai contenuti

Green Pass

💼 lo scorso 22 settembre, è entrato in vigore il Decreto-legge 21 settembre 2021, n. 127, che introduce misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro privato e pubblico mediante l’estensione dell’ambito applicativo della certificazione verde COVID-19, ovvero, del Green Pass.
Dal 15 ottobre sarà obbligatorio il Green Pass per accedere nei luoghi di lavoro pubblici e privati.

🦠La certificazione viene rilasciata in seguito a:

✔️avvenuta vaccinazione contro il Sars-CoV-2;

✔️guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2;

✔️effettuazione di un test molecolare con risultato negativa al virus Sars-CoV-2 o antigenico con esito negativo al virus.

📑Dalla predetta data del 15 ottobre, per poter accedere nei luoghi di lavoro, dovrà essere esibita una delle sopra elencate certificazioni (Green Pass) in formato cartaceo o attraverso la lettura del QR code.

🚫Qualora un dipendente non sia in possesso di suddetta certificazione o di certificazione di esenzione ai sensi della circolare 4 agosto 2021 n. 35309, emanata dal Ministero della Salute, non potrà accedere nei locali aziendali ed ai fini retributivi/riconoscimento del compenso, sarà classificato quale assente ingiustificato. L’assenza ingiustificata comporta la sospensione della retribuzione sino alla presentazione di una delle certificazioni suddette in corso di validità, non oltre il 31 dicembre del corrente anno. Il termine appena citato potrà essere aggiornato in virtù di nuove disposizioni normative.

📱 Entro il 15 ottobre 2021, questa impresa provvederà a definire le modalità operative per verificare il possesso di una delle certificazioni previste e ne darà tempestiva comunicazione.
💵Le ricordiamo che l’accesso dei lavoratori nei luoghi di lavoro in violazione dell’obbligo del possesso di una delle certificazioni previste, è punito con la sanzione da 600 a 1.500 euro, raddoppiata in caso di recidiva.
👥👥Contando sulla sua puntuale collaborazione, la saluto cordialmente.
14/10/2021

GREEN PASS È OBBLIGATORIO !

QUANDO IL GREEN PASS È OBBLIGATORIO, LE REGOLE Dal 6 agosto 2021
il green pass diventa obbligatorio per accedere alle seguenti attività:

-servizi di ristorazione per la consumazione al tavolo;
-spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi;
-musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre;
-piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;
-sagre e fiere, convegni e congressi;
-centri termali, parchi tematici e di divertimento;
-centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione;
-sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;
-concorsi pubblici.

Inoltre il green pass continua a restare obbligatorio in Italia per:
-partecipare alle feste per cerimonie civili e religiose;
-accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture;
-spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in “zona rossa” o “zona arancione”.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER L’ACCESSO
Per accedere alle attività indicate nel decreto-legge, dal 6 agosto bisogna possedere la seguente documentazione:
-green pass comprovante la somministrazione almeno della prima dose del vaccino Sars-CoV-2 o la guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2, con validità di 6 mesi;
-risultato negativo di un test molecolare o antigenico rapido per il virus Sars-CoV-2, con validità di 48 ore.

In caso di violazione delle norme sull’obbligo di green pass possono essere inflitte le seguenti sanzioni:
-multa da 400 a 1000 euro, sia a carico dell’esercente che dell’utente;
-chiusura dell’esercizio da 1 a 10 giorni, nel caso di violazioni ripetute per 3 volte in 3 giorni diversi.
CSA Training | 29/7/2021
Torna ai contenuti