Info-News - CSA Training

Associazione Formatori/DocentiEsperti TecniciOperatori della Sicurezza sul LavoroAziende

Vai ai contenuti

La sicurezza sul lavoro negli scavi " Quaderno Inail "

CSA Training
Pubblicato da in Edilizia · 7 Dicembre 2014
La sicurezza sul lavoro negli scavi " Quaderno Inail "
Scarica Quaderno INAIL: CLICCA QUI  pubblicato da Antonella Campisi il 11-11-2014
Nei cantieri temporanei o mobili, ad esempio per la costruzione o manutenzione di fondazioni e/o manufatti interrati, devono essere utilizzati appositi sistemi di protezione degli scavi a cielo aperto, i quali appartengono ai sistemi di protezione collettiva contro il rischio di seppellimento dei lavoratori che lavorano all’interno dello scavo.
Possono essere utilizzati: in aree quali scavi di splateamento – costruiti per spianare un’area sulla quale costruire platee di fondazioni o altre strutture simili – o scavi di sbancamento – aperti in un terreno naturale con notevole estensione orizzontale rispetto all’altezza;in altre aree quali scavi a sezione obbligata – con larghezza uguale o inferiore all’altezza – per trincee, sottomurazioni o fondazioni).
I documenti di riferimenti Uni sono così elencati dal Quaderno tecnico Inail che se ne occupa:
Uni En 1993-5: 2007 Eurocodice 3 – Progettazione delle strutture di acciaio – Parte 5: Pali e palancole;
Uni En 13331-1: 2004 Sistemi di puntellazione per scavi. Parte 1: Specifiche di prodotto;
Uni En 13331-2: 2004 Sistemi di puntellazione per scavi. Parte 2: Verifiche mediante calcoli e prove;
Uni En 10248-1: 1997 Palancole laminate a caldo di acciai non legati – Condizioni tecniche di fornitura;
Uni En 10248-2: 1997 Palancole laminate a caldo di acciai non legati. Tolleranze dimensionali e di forma.

I sistemi di sicurezza nel lavoro negli scavi sono realizzati in cantiere o prodotti in fabbrica. Quelli costruiti in cantiere sono apparentemente di minore complessità ma è opportuno che anch’essi siano soggetti a regolare manutenzione e controllo visivo prima della messa in opera allo scopo di conservare nel tempo le caratteristiche prestazionali iniziali.

Le protezioni realizzati in legno sono costituiti da tavole orizzontali affiancate, disposte a pareti dello scavo,
sostenute da montanti a tutt’altezza con interasse compreso tra 1,5 e 2 metri affiancati e vincolati fra loro al piede
ed alla sommità attraverso puntelli orizzontali.
Il puntello deve essere collocato sull’elemento verticale che lo sostiene e non direttamente sulla tavola orizzontale.
Prima del montaggio dei sistemi di sicurezza e necessario verificare diversi fattori per meglio organizzare i sistemi stessi:
le caratteristiche del terreno;
la morfologia del terreno;
la presenza di falde d’acqua;
la presenza di impianti interrati (energia elettrica, gas, acqua, telecomunicazioni);
la presenza di opere e/o strutture interrate o fuori terra.
La principale attenzione nell’utilizzo dei sistemi prefabbricati sono il rispetto delle indicazioni contenute nel libretto di
uso e manutenzione del fabbricante.



Nessun commento
  • . . . Ass. CSA Training                                                                                                                                                                                       segreteria:   Torrenova (ME)     Tel.: +39    0941526117

                                                                                                                                                                                                                                                        Roma (RM)    Tel.:  +39   06 21119743
Copyright 2014 CSA Training.it                                 e-mail:  info@csatraining.it       csatraining.info@gmail.com    www.csatraining.it                                                                                                       Port.le: +39   3312799467

Torna ai contenuti