Manuale HACCP - CSA Training

Centro Servizi  & FormazioneAmbientale& Bandi& Consulenza& Sicurezza& OpportunitàAziendali

Vai ai contenuti

Manuale HACCP

HACCP

Le Aziende che operano nel settore alimentare e in generale tutte quelle nelle quali i lavoratori sono a

contatto con cibi e bevande hanno necessità di certificare il proprio adeguamento alla Normativa HACCP.

La certificazione HACCP dimostra -  ufficialmente -  il rispetto di quanto previsto dalle Leggi in materia di igiene alimentare, sia a carattere nazionale sia a carattere europeo.
In cosa consiste l’ HACCP ?
Obiettivo è dimostrare l’adozione di misure di prevenzione rischi per la sicurezza alimentare.I rischi per l’igiene e la sicurezza di alimenti e bevande possono essere diversi e di diversa natura.Pertanto l’HACCP prevede, innanzitutto, un’attenta valutazione dei rischi (chimici, biologici, fisici) che possano eventualmente compromettere la salubrità

degli alimenti e, successivamente:
identificazione dei punti critici di controllo identificazione dei limiti delle misure di prevenzione Monitoraggio adozione delle azioni correttive redazione del Manuale HACCP formazione specifica per i lavoratori.

Il Manuale HACCP per l’autocontrollo alimentare

La normativa inerente la sicurezza e l’igiene degli alimenti prevede l’autocontrollo alimentare, attività che spetta agli operatori del settore alimentare (OSA).Ovvero gli OSA hanno piena autonomia nel controllo delle condizioni igienico sanitarie degli alimenti e nella pianificazione degli interventi da attuare. Il Manuale di autocontrollo HACCP è lo strumento in grado di aiutare gli operatori nell’organizzazione razionale dei controlli e delle pianificazioni al fine di ridurre al minimo i rischi inerenti, ad esempio, la contaminazione degli alimenti.

Gli alimenti non devono solo essere sicuri e conformi alle regole generali sull’igiene ma devono mantenere anche alti standard di qualità: di conservazione, organolettica e nutrizionale.
L’obiettivo principale dell’HACCP autocontrollo alimentare è garantire la sicurezza degli alimenti in tutte le fasi della catena alimentare, dalla produzione primaria alla distribuzione.
Chi deve redigere il Manuale
La redazione del Manuale deve essere effettuata dal titolare dell’azienda, che potrà usufruire della collaborazione di un consulente esperto, in quanto la redazione del Manuale HACCP non è un’attività che può essere "inventata" sul momento o improvvisata.
Quali:  consulenti, liberi professionisti,  imprenditori che desiderano avviare un’attività dove si è a contatto con alimenti e bevande (Bar, ristoranti, Alberghi, Campeggi, Farmacie, Tabaccherie, ecc).
ESEMPIO:   
Autocontrollo HACCP pastigliaggi per tabaccai.
La tabaccheria non è notoriamente un esercizio nel quale si usa abitualmente manipolare o vendere alimenti. La tabaccheria è invece un’attività nella quale generi alimentari sono invece trattati e per questo motivo, ogni titolare responsabile di un tale esercizio è soggetto a quanto previsto dalla normativa europea sull’autocontrollo alimentare, ovviamente a quanto ripreso dalla normativa italiana.Al D. Lgs 155/97 e al Reg. CE 852/2004 per citarne i due maggiormente citati, cruciali, fondamentali.
L’autocontrollo per i tabaccai è quindi indispensabile, la categoria deve dotarsi di un manuale HACCP sul quale approntare il proprio piano di autocontrollo del rischio, dei rischi per la salubrità e l’igiene dei prodotti trattati.Gli alimenti venduti nelle tabaccherie  sono generalmente definiti dalla normativa corrente "pastigliaggi". Rientrano in tale definizione, in tale categoria, confetti, caramelli, cioccolate, gomme, biscotti preconfezionati, bibite in lattina e tetrapak che non superino in quantità i 500ml.La possibilità dei tabaccai di vendere tali prodotti e l’obbligo derivante da tali possibilità riguardante la normativa HACCP è inscritto nelle "Linee guida applicative del regolamento CE N. 852/2004/CE del Parlamento europeo e del Consiglio sull’igiene dei prodotti alimentari", un aggiornamento del 2006 del decreto europeo sopraccitato, chiave nella sicurezza alimentare.
Inoltre il Manuale varia a seconda anche della tipologia di attività.Come nel caso della redazione del Manuale di rintracciabilità.

Richiesta Informazione

Tip

Tip

Tip

Torna ai contenuti