RSPP Modulari A-B-C - CSA Training

Associazione Formatori/DocentiEsperti TecniciOperatori della Sicurezza sul LavoroAziende

Vai ai contenuti

RSPP Modulari A-B-C

Corsi / Formaz.

IL NUOVO ACCORDO STATO-REGIONI

7 Luglio 2016 – E’ entrato in vigore il nuovo accordo Stato-Regioni, che va a sostituire integralmente il precedente accordo del 26 gennaio 2006 apportando novità sulla formazione relativa alla sicurezza sul lavoro, in particolare nelle figure di RSPP e ASPP.     
Le novità introdotte nell’articolazione del percorso formativo dei vari moduli (A, B e C), come di seguito:
Modulo A:
E’ abolito l’Allegato A1 relativo ai contenuti minimi del corso che modifica i contenuti stessi del modulo escludendo alcuni rischi specifici che verranno trattati nel Modulo B.
La durata complessiva rimane di 28 ore + le verifiche di apprendimento finale.   E’ introdotta la possibilità di svolgimento in modalità e-Learning.
Modulo B:
Sono aboliti i prospetti 1 e 2 e l’allegato A2 dell’Accordo del 26 gennaio 2006.
E’ previsto un Modulo B comune a tutti i settori produttivi della durata di 48 ore, dunque sono aboliti i moduli B1, B2, B3, B4, B5, B6, B7, B8 e B9.
I moduli B di specializzazione da aggiungere al modulo comune sono esclusivi per i seguenti settori:
Modulo B-SP1: agricoltura – pesca         12 ore
Moduli B-SP 2: cave – costruzioni       16 ore
Modulo B-SP3: sanità – assistenza sociale residenziale     12 ore
Modulo B-SP4: chimico – petrolchimico        16 ore
Le ore per le verifiche di apprendimento finale sono da aggiungere ai singoli corsi.
Modulo C:  Abolito l’allegato A3 relativamente ai contenuti minimi del corso che introduce l’unità didattica relativa al “Benessere organizzativo compresi i fattori di natura ergonomica e da stress lavoro correlato”.
La durata complessiva rimane di 24 ore + la verifica dell’apprendimento obbligatoria.
Le ulteriori novità riguardano i sistemi di aggiornamento per i soggetti della sicurezza
sul lavoro.
Prima del 7 Luglio 2016 l’accordo stato-regioni prevedeva un monte ore diverso per ciascuna classe di attività, mentre oggi le ore risultano 20 per gli ASPP e 40 per gli RSPP,
in possibile svolgimento e-learning. Formazione che può essere raggiunta anche partecipando a convegni o seminari sulla sicurezza sul lavoro, per un massimo del 50% del monte orario, ovviamente con tematiche inerenti al corso di riferimento. Questi eventi non prevedono un vincolo di partecipanti, ma un’evidenza della presenza tramite la
tenuta di un registro.
L’aggiornamento ha decorrenza quinquennale e deve essere calcolato dalla data di conclusione del Modulo B comune. Per coloro che sono esonerati dal Modulo B l’obbligo
di aggiornamento decorre:
dal 15 maggio 2008 (entrata in vigore del D.Lgs. n. 81/2008);
dalla data di conseguimento della laurea (se avvenuta dopo il 15 maggio 2008).
Qualora i soggetti della sicurezza sul lavoro non completino l’aggiornamento entro il quinquennio non possono esercitare le funzioni di RSPP e ASPP. Dovranno completare l’aggiornamento per il monte ore richiesto e, al raggiungimento, potranno tornare ad esercitare la funzione sospesa. Il quinquennio successivo decorre, naturalmente, dalla scadenza precedente.
I soggetti della sicurezza sul lavoro potranno completare l’aggiornamento del quinquennio precedente utilizzando le regole previste dal nuovo Accordo.
Torna ai contenuti